Corruzione (romanzo)

Corruzione è un romanzo dello scrittore statunitense Don Winslow, pubblicato in lingua originale nel 2017 e tradotto in italiano nello stesso anno da Einaudi.

Corruzione
Titolo originale The Force
Autore Don Winslow
1ª ed. originale 2017
Genere romanzo
Sottogenere noir, thriller
Lingua originale inglese
Protagonisti Denny Malone
Modifica dati su Wikidata ·Manuale

La vicenda è ambientata a New York tra il 2015 e il 2016 ed è incentrata sulla fitta e apparentemente inestricabile rete di corruzione, conflitti di interesse e complicità insospettabili che avvelena le radici dalle quali si alimenta la Grande Mela. L’amministrazione comunale, il corpo di polizia, gli immobiliaristi multimilionari, i procuratori distrettuali, gli avvocati di successo, la vecchia mafia italoamericana, i narcotrafficanti afroamericani di Harlem, l’emergente malavita dominicana, alleata naturale di quella messicana e portoricana per affinità di lingua e cultura: il gioco delle parti tra tutori della legge e fuorilegge è solo una messinscena per tacitare l’opinione pubblica e tenere il coperchio ben saldo sulla pentola in ebollizione, in realtà tutti si incontrano di nascosto con tutti e il presente e il futuro della città vengono delineati da accordi sottobanco che non traspaiono mai nelle vacue dichiarazioni pubbliche dei politici o dei vertici della polizia.

Il romanzo è stato pubblicato in italiano da Einaudi, in tedesco da Droemer (Corruption, 2017), spagnolo da RBA (Corrupción policial).

. . . Corruzione (romanzo) . . .

Denny Malone: trentotto anni, fisico massiccio e sguardo minaccioso, pur dovendo obbedire formalmente al capitano Sykes è il leader indiscusso della Manhattan North Special Force (popolarmente detta Da Force) e il poliziotto più famoso di Harlem e, forse, di tutta New York. Di ascendenze irlandesi, è cresciuto a Staten Island ed è figlio di un poliziotto morto d’infarto quando Danny era bambino. Aveva un fratello di nome Liam che lavorava come pompiere ed è morto nell’attentato alle Torri Gemelle, a seguito di questo lutto sua madre si è chiusa in se stessa e ora soffre di Alzheimer. È un poliziotto che interpreta la legge a suo modo, andando molto oltre i codici e i manuali, e gestisce la sua zona come un regno personale: da anni accumula cospicui guadagni impossessandosi di una parte del denaro sporco che sequestra e incassa bustarelle dalla famiglia Cimino per chiudere un occhio sulle attività criminali minori come il gioco d’azzardo o la prostituzione. Separato dalla moglie Sheila, con cui ha avuto due figli ora preadolescenti di nome John e Caitlin, convive con Claudette.

Phil Russo: partner di squadra e amico fraterno di Malone fin dall’infanzia (i due sono cresciuti insieme a Staten Island), di origine italiane malgrado i capelli rossi lo facciano sembrare più irlandese di Malone. Proviene da una famiglia contigua alla mafia ma ha scelto di essere la “pecora bianca” diventando poliziotto, anche se condivide con Malone e Montague procedure poco ortodosse e bustarelle. Veste sempre abiti italiani di sartoria, è un eccellente tiratore con la pistola ed è invece scadente nel corpo a corpo: all’Accademia di Polizia Malone si metteva sempre in coppia lui lasciandosi immobilizzare e malmenare per evitargli di essere scartato. Sposato con Donna, ha tre figli.

William Montague: detto Big Monty a causa della mole imponente, è compagno di squadra di Malone e Russo e a loro legato da un’indissolubile amicizia. Afroamericano, cresciuto in una famiglia numerosa e povera di Harlem, ha scelto la divisa proprio perché da bambino aveva notato come i poliziotti non patissero mai la fame. Veste elegatissimo, come un professore universitario dell’Ivy League e ha un’intelligenza formidabile: sa giocare cinque partite a scacchi contemporaneamente vincendole tutte. Sposato con Yolanda, ha tre figli adolescenti.

Billy O’Neill: detto Billy O, era il quarto membro della squadra di Malone, il più giovane. Anch’egli di origini irlandesi, bello e per questo molto ricercato dalle donne, muore nell’assalto al magazzino di eroina di Diego Peňa lasciando la fidanzata Debbie incinta.

Dave Levin: è il sostituto di Billy O nella squadra di Malone, scelto e imposto dal capitano Sykes. Per questo motivo i tre membri anziani del team sono inizialmente diffidenti nei suoi confronti. Dave è un giovane agente ben istruito, di origini ebraiche e cresciuto nel ricco sobborgo di Riverdale. A detta della fidanzata Amy, che disapprova la sua scelta, ha voluto entrare nella task force per “una questione di machismo”.

Sykes: è il capitano che dirige la Manhattan North Special Force. Afroamericano, politicamente corretto nel linguaggio e rigidissimo nel rispetto delle regole e delle procedure, è molto ben visto dai dirigenti del NYPD. Gli agenti delle task force attive in strada invece non lo stimano perché lo considerano un poliziotto da ufficio e un carrierista. Con Malone il rapporto di diffidenza è reciproco ma nessuno dei due può fare a meno dell’altro: Sykes ha bisogno del suo più celebre agente operativo e questi non può osteggiare apertamente un comandante così ben visto ai piani alti di One Police.

Rafael Torres: di origini portoricane, è il leader di una squadra operativa di Da Force analoga a quella di Malone, con cui i rapporti non sono mai stati cortesi. Gli operativi alle sue dipendenze, il fedelissimo Jorge Gallina, il fumantino Ortiz e la bellissima ma micidiale Janice Tenelli hanno esattamente lo stesso modus operandi di Malone e i suoi e sono a libro paga di DeVon Carter. Torres e i suoi arrotondano ulteriormente i propri guadagni gestendo un giro di prostituzione.

Mc Givern: anziano ispettore di polizia, pezzo grosso del NYPD, di origini irlandesi come Malone, è stato collega e amico di suo padre ed è il principale sponsor di Danny a One Police. Da Force nasce da una idea sua e di Danny ed è finalizzata a contrastare congiuntamente omicidi e narcotraffico superando i limiti operativi dei due rispettivi reparti e attirandosi così l’invidia e l’odio sia della squadra Omicidi che della Narcotici. Membro di spicco della Emerald Society, è molto abile a muoversi sul piano politico e non disdegna le bustarelle.

Claudette: infermiera afroamericana di Harlem, molto attraente ma con una preoccupante storia di dipendenza da eroina, è l’attuale compagna di Malone.

O’Dell e Weintraub: agenti dell’FBI che indagano sulla corruzione nella polizia di New York, inizialmente in accordo con il procuratore Paz, in seguito indipendentemente e in contrasto con lei

Isobel Paz: di origini ispaniche, è l’avvenente, ambiziosa e durissima procuratore federale di New York South. Incastra Malone con un’intercettazione ambientale, inizialmente lavora in sinergia con gli agenti federali O’Dell e Weintraub, in seguito emerge una netta divergenza di finalità e interessi tra lei da una parte e i due uomini di Washington dall’altra.

Bryce Anderson: il principe degli immobiliaristi di Manhattan, pur non essendo direttamente impegnato in politica influenza ampiamente le scelte delle amministrazioni ed è in debito con Malone perché questi ha recuperato un video porno amatoriale della figlia studentessa di Anderson che l’ex fidanzato, che l’aveva girato e interpretato con lei, minacciava di diffondere in rete per estorcere denaro alla facoltosa famiglia.

Lou Savino: il capobastone a Manhattan North della vecchia famiglia Cimino, vanitoso e amante dei mafia movie, non si rende conto del forte rischio di declino della malavita italoamericana a New York. Disprezza l’attuale capofamiglia Steven Bruno ritenendolo troppo tirchio.

DeVon Carter: il boss del narcotraffico afroamericano ad Harlem, il suo regno è messo in serio pericolo dalla nascente mala dominicana.

Diego Peňa: il boss del cartello dominicano a Manhattan, si allea con la famiglia Cimino ma si attira le attenzioni di Da Force facendo massacrare l’intera famiglia (compresi tre bimbi piccoli) di Cleveland, il luogotenente di Carter. Ucciso dalla squadra di Malone nel corso dell’assalto al suo magazzino di eroina.

Carlos Castillo: cugino di Peňa, gli succede a capo del clan dominicano a Manhattan e vuole a tutti i costi uccidere Malone per vendicare il parente e predecessore.

Mary Hinman: pubblico ministero di origini irlandesi, ha a cuore la condanna dei criminali più pericolosi e per questo asseconda i poliziotti come Malone quando forzano le norme più garantiste

Gerald Berger: il migliore e il più caro avvocato penalista di New York, il suo onorario è di mille dollari l’ora. Malone lo odia e lo sbeffeggia chiamandolo Gerry Burger, è in realtà detestato da chiunque lo conosca: pubblici ministeri, giudici, poliziotti, guardie carcerarie, parenti delle vittime dei criminali che fa puntualmente assolvere scovando cavilli e vizi procedurali ma anche dai suoi stessi clienti, dal momento che alla fine del processo, anche se questo si conclude quasi sempre con una vittoria, tutto ciò che l’imputato possedeva (denaro, case, automobili, a volte anche la sua donna) diventa di Berger.

Nasty Ass: eroinomane afroamericano, è il più importante informatore di Malone.

. . . Corruzione (romanzo) . . .

Questo articolo è tratto dal sito web Wikipedia. L’articolo originale potrebbe essere leggermente accorciato o modificato. Alcuni link potrebbero essere stati modificati. Il testo è concesso in licenza sotto “Creative Commons – Attribution – Sharealike” [1] e parte del testo può anche essere concesso in licenza secondo i termini della “GNU Free Documentation License” [2]. Termini aggiuntivi possono essere applicati per i file multimediali. Utilizzando questo sito, accetti le nostre pagine legali . Collegamenti web: [1] [2]

. . . Corruzione (romanzo) . . .

Previous post Cosmine
Next post Matthew Ishaya Audu